Intelligenza Artificiale tra etica e diritti

Prime riflessioni a seguito del libro bianco dell’Unione europea
ISBN: 9791259650061
NUMERO PAGINE: 750
€ 55,00

Il volume dal titolo Intelligenza Artificiale tra etica e diritti Prime riflessioni a seguito del libro bianco dell’Unione europea, curato dal Presidente Anvur Prof. Antonio Felice Uricchio, e dai professori Ugo Ruffolo dell’Università di Bologna e di Giuseppe Riccio dell’Università Federico II di Napoli, nasce da un primo paper in risposta ad una call europea del maggio 2020 avente ad oggetto il Libro Bianco UE sull’Intelligenza artificiale. Esso si alimenta del confronto tra studiosi di varie discipline e di professionisti all’interno dell’associazione GP4AI (Global Profressionals for Artificial Intelligence), presieduta dall’avv. Claudio Caldarola. Numerosi gli autori appartenenti al mondo accademico italiano ed estero, afferenti all’Università di Bari, Napoli, Roma, Milano, della Calabria, Svizzero, e Derrick de KerchoveValerie MorignatMario CaligiuriEmanuele CarpanzanoRoberto BellottiGiuseppe PirloEzio RanieriFabrizio Pompilio.  

Il volume diviso in quattro parti, con una parte finale dedicata alle esperienze in atto, affronta da diverse prospettive il fenomeno dell’Intelligenza artificiale con riguardo ai diversi comparti, sia pubblici che privati con analisi scientificamente rigo­rosa ma al tempo stesso fruibile anche dai “non addetti ai lavori”. Partendo dagli indirizzi del Parlamento europeo e quindi dal Libro Bianco, gli Autori promuovono studi integrati, provando a superare le costrittive barriere dei troppo parcellizzati settori scientifici e disciplinari, attraverso una efficace interazione tra le scienze coinvolte.

La prima parte è esclusivamente dedicata ai temi etici, seguita da una seconda, terza e quarta parte in cui si analizzano gli aspetti giuridici e fiscali con uno sguardo al quadro regolatorio ancora incompleto.

I saggi rilevano l’esigenza di dare concretezza agli intenti del 1 Libro Bianco, creando un ecosistema efficiente in cui l’IA e le sue applicazioni siano regolate, offrendo soluzioni in materia di etica, sicurezza, privacy, trasparenza, rendicontabilità, istruzione, uguaglianza, in­clusività, governance e democrazia, guerra, e, last but not least, lavoro.

Gli autori dei singoli articoli

  1. Antonio Felice Uricchio
  2. Giuseppe Riccio
  3. Ugo Ruffolo
  4. Claudio Caldarola
  5. Valérie Morignat
  6. Derrich de Kerchove
  7. Mario Caligiuri
  8. Giuseppe Pirlo
  9. Enrico Facco
  10. Raffaella Scelzi 
  11. Annalisa Turi 
  12. Luciano Quarta
  13. Alfredo Sgaramella
  14. Vito Uricchio 
  15. Ezio Ranieri
  16. Antonio Vangi 
  17. Andrea Amidei
  18. Rosario Antonio Polizzi
  19. Alessandro Massaro
  20. Grazia Dicuonzo
  21. Antonio Fusco 
  22. Graziana Galeone
  23. Lucrezia Maria De Cosmo
  24. Luigi Piper
  25. Tania Zullo
  26. Alberto Nico
  27. Laura Sabrina Martucci
  28. Michele Curtotti
  29. Francesca Jole Garofoli
  30. Silvio Marco Guarriello
  31. Danilo Staffieri
  32. Roberto Bellotti
  33. Giuseppe Antuofermo,
  34. Guido Caldarelli
  35. Fabio Dal Vigna
  36. Rocco De Nicola
  37. Ernesto Di Iorio
  38. Giacomo di Gennaro
  39. Elia Lombardo
  40. Pier Matteo Barone
  41. Carla Della Penna
  42. Fabrizio Pompilio
  43. Emanuele Carpanzano
 
Informazioni aggiuntive
Anno Edizione 2020
back to top